Food

Un prodigio della terra: i cereali

Come rinunciare ai cereali, prodigio della terra, fantastico alimento della dieta mediterranea?

Sono circa 8700 le specie di cereali, si coltivano ovunque e contribuiscono alla realizzazione di prodotti eccezionali come pane, pasta, pizza, dolci, birra, whisky, pop corn.

La capacità di adattamento alle diverse condizioni ambientali, la facilità di conservazione del prodotto secco, l’elevata digeribilità, il gusto neutro, la possibilità di poter essere consumati al naturale o trasformati, la bassa richiesta di manodopera e la possibilità di meccanizzazione della coltura fanno dei cereali un prodotto a larghissima diffusione.

I cereali sono chicchi che si trovano nelle spighe di varie piante e si possono consumare sia in chicco che in farina: in Italia occupano circa il 45% della superficie a seminativo, possono essere integrali (quelli che mantengono il chicco completo) o raffinati (quelli a cui viene tolta la parte più esterna, la crusca e il germe).

“Cosa altro si può fare, pensando a tutte le cose la cui ragione non si comprende, se non perdere lo sguardo sui campi di grano. La loro storia è la nostra, perché noi, che viviamo di pane, non siamo forse grano in larga parte?” (Vincent van Gogh)

Tra i cereali integrali:

  • - il grano o frumento (ne esistono due tipi: il grano duro adatto per produrre la pasta; il grano tenero, consumato in chicchi o trasformato in farina con cui si ottengono prodotti da forno dolci e salati)

  • - il riso integrale (ricco di fibre e sali minerali, privo di glutine)

  • - il mais o granturco (ricco di sali minerali, privo di glutine)

  • - il farro (ricco di proteine, fibre, vitamine e sali minerali; da consumare in chicchi o farina)

  • - l’orzo (ha un’elevata quantità dell’aminoacido lisina; può essere consumato integro, decorticato o raffinato)

  • - l’avena (è il cereale più ricco di principi nutritivi, i fiocchi sono ottimi a colazione o come spuntino energetico)

  • - la segale (ricca di fibre, è adatta nei regimi dimagranti, può essere consumata in chicchi, fiocchi o farina)

  • - il miglio (ricco di sali minerali, vitamine e proteine)

  • - il grano khorasan o kamut (contiene una buona quantità di lipidi, vitamine e minerali, si trova in chicchi, fiocchi e farina).

 

cereali1

In alto, da sinistra: grano, riso integrale, mais, farro, orzo, avena, segale, miglio, kamut

 

Tra gli pseudo-cereali: la quinoa (ricca di calcio, ha un elevato valore nutrizionale), il grano saraceno (simile al grano dal punto di vista nutrizionale, è privo di glutine) e l’amaranto (ha valori nutrizionali simile al miglio, è privo di glutine).

 

cereali2

Da sinistra: quinoa, grano saraceno, amaranto

 

Se potete, preferite i cereali integrali a quelli raffinati, consumateli in chicchi, usateli per i vostri spuntini, leggete le etichette, abituate anche i bambini a mangiarli.

Pronti a fare la vostra scorta di cereali all’Ipercoop di Galleria Borromea?

Tags:
Share Post

Mappa del Sito

 

Home

Il Centro

Negozi

Newstylecard

      Promozioni

      Eventi

      Spazi Expo

      Contatti

 

Orari del Centro

IL CENTRO

Dal Lunedì alla Domenica dalle 9.00 alle 21.00